Centrale del latte, raggiunto l\’accordo

0
30

 

Raggiunto l'accordo per la proroga della cassa integrazione ordinaria per i lavoratori della Centrale del Latte. L'intesa, firmata sindacati e dirigenti della Centrale del latte, riduce il numero delle persone destinate alla cigo da 123 a  50 e contemporaneamente a stabilisce il termine delle 8 settimane di proroga, invece che le 13 settimane richieste dall'azienda.

Ma il risultato più importante riguarda l'impegno della Centrale a determinare entro la fine del periodo di Cigo (7 aprile), le condizioni per la ripresa delle attività produttive. «E’ un buon risultato – commentano i segretari generali di Fai, Flai e Uila – che ci lascia ben sperare per la ripresa del confronto sindacale. La ripresa delle attività in Centrale del Latte sta a significare anche che l’azienda è intenzionata a mantenere le produzioni, anche se non sono chiari alcuni aspetti».

Nel frattempo, proprio in considerazioni di alcune dinamiche poco chiare interne al gruppo, la Rsu ha riconfermato lo stato di agitazione, con blocco degli straordinari e flessibilità a sostegno del confronto che le strutture sindacali avranno all'interno del coordinamento nazionale Parmalat il 23 febbraio, finalizzato alla richiesta del rientro totale dei volumi e delle produzioni preesistenti la data dell'incendio. Questa mattina si svogerà un assemblea generale aperta a tutti i lavoratori.