Truffa ai vip, spariti 170 milioni di euro

0
111

Dalla lussuosa succursale in via Bocca di Leone della Egp, Europeanne Gestion Priveé, società francese di intermediazione finanziaria, promettendo interessi dal 5 al 12 per cento avevano realizzato una truffa da record di 170 milioni ai danni di numerosi vip tra nobili, politici e attori. Sono così finiti in manette 5 sedicenti agenti finanziari: il presidente della Egp Italia, Gianfranco Lande, Raffaella Raspi e il fratello Andrea Raspi, Roberto Torregiani e Giampiero Castelli de Villanova. 

L’accusa per loro è di associazione a delinquere, ostacolo alla vigilanza, truffa, esercizio abusivo dell’attività bancaria e abusivismo finanziario. L’ordinanza di custodia cautelare e di sequestro preventivo è stata firmata dal Gip romano Simonetta D’Alessandro ed eseguita dagli uomini del nucleo speciale di polizia valutaria delle Fiamme Gialle.

Destano scalpore i nomi dei truffati: si tratta infatti di personaggi molto noti del calibro di Claudia Ruspoli, Paolo e Sabina Guzzanti, Massimo Ranieri, Samantha De Grenet e Stefano Desideri, ex calciatore della Roma.

Secondo la ricostruzione degli investigatori i truffatori, proponendo indebitamente ai clienti l'adesione allo scudo fiscale, hanno trasferito ad un'impresa di investimento comunitaria francese oltre 600 posizioni abusive, per un totale superiore a 170 milioni di euro. Fino ad ora i militari del colonnello Leandro Cuzzocrea sono riusciti a recuperare 12 milioni e hanno messo sotto sequestro 26 società, una cinquantina di immobili e numerosi veicoli tutti riconducibili, secondo chi indaga, ai cinque arrestati.

I numerosi clienti che, allettati dai vantaggiosi interessi e fidandosi del passaparola, avevano investito cospicue cifre, non hanno idea di dove siano finiti i loro soldi. Tuttavia, "grazie all'inchiesta e agli arresti crescono le speranze per i risparmiatori – afferma Gianluca Brancadoro, liquidatore della società – finalmente avremo visibilità di una serie di società lussemburghesi, svizzere e olandesi che finora era fuori controllo". 

È SUCCESSO OGGI...

Cave, carabinieri aggrediti con morsi e graffi: 4 persone arrestate per droga

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina e della Stazione di Cave hanno arrestato un cittadino italiano e tre cittadini nigeriani - tra cui due donne - per i reati di detenzione...

Incendio nella notte, palazzina di 7 piani a fuoco

Incendio nella notte in un appartamento in una palazzina di sette piani a Roma, nel quartiere Tuscolano. I vigili del fuoco sono intervenuti alle ore 4.15 in via Lucio Mummio 7, come riportato da ilmessaggero.it,...
Controlli dei Carabinieri

Furto in chiesa all’Aventino

La scorsa notte, rientrando da un servizio di ordine pubblico, una Squadra Operativa di Supporto (SOS) dei Carabinieri del Battaglione "Puglia" ha sorpreso un cittadino romeno di 30 anni mentre stava rubando una grondaia...

Imbrattano treni in sosta con graffiti: fermata banda di “train bombers”

Chi è solito utilizzare il trasporto ferroviario ormai non fa più nemmeno caso ai “graffiti” che spesso imbrattano e deturpano le fiancate dei treni ma il fenomeno, quotidianamente  contrastato dalla Polizia Ferroviaria, non accenna...

Amministrative, Politiche, Regionali. Tanto votar per nulla… forse

di Giuliano Longo Al voto, al voto, non c’è pietà per gli aventi diritto italiani chiamati ad esprimere il loro democratico giudizio almeno una volta l’anno. Ora tutti hanno fretta di andare alle urne massimo...