Bilancio 2011 con strascichi polemici

0
18

Strascichi polemici a Frascati dopo l’approvazione nella seduta del 14 e 15 giugno del bilancio comunale 2011. Un fatto importante per l’attività amministrativa cittadina, che prevede nel Piano triennale delle opere – anch’esso approvato – una serie di rilevanti realizzazioni, nonostante i tagli e le limitate risorse che il patto di stabilità del governo Berlusconi ha comportato. «I gruppi consiliari di maggioranza – dice una nota a firma dei capigruppo di Pd, Idv, Frascati a Sinistra, Unione dei Moderati e Lista Con Stefano Di Tommaso scegli Frascati – hanno dimostrato compattezza, deliberando un bilancio che individua una serie di importanti interventi e realizzazioni quali la ricostruzione del Palazzo ex Filippini di Via Mamiani, la realizzazione dell’asilo nido nell’area della ex piscina comunale di via Fausto Cecconi, l’acquisto del complesso sportivo della Scherma Frascati, il miglioramento della rete stradale ed elettrica nel centro storico e nei quartieri periferici della città».

La maggioranza sottolinea come venga «confermata l’attenzione che da anni le Amministrazioni di centrosinistra hanno avuto per il sociale e per l’assistenza alle persone, dimostrando sensibilità nei confronti degli strati meno abbienti della società, prevedendo soltanto l’aumento dell’Irpef dello 0,2%, portando l’aliquota allo 0,4% che rimane una delle più basse in assoluto nel Lazio, e che prevede delle esenzioni per le categorie più disagiate». 

Il resto dell'articolo sul giornale di oggi