Stazione invasa dall’immondizia

0
22

Chi deve fare le pulizie lungo i marciapiedi di Saxa Rubra? La domanda non è peregrina, se sono ormai mesi che l’immondizia fa da corredo al lato destro della grande stazione Tpl romana, oggi più che mai salita agli onori del grosso pubblico (di viaggiatori), come nodo centrale di scambio per bus Cotral, “navette” Atac e treni della tratta urbana della ferrovia Roma Nord, interrotta per lavori di rifacimento della stazione di Prima Porta, tra Montebello e Saxa Rubra.

Ma è anche uno dei più importanti parcheggi di scambio di Roma Capitale e lungo quei marciapiedi ci passano tutti: romani e turisti. Se per la potatura dei rami degli alberi ci pensano le mucche (come documentato da Cinque Giorni), un po’ più difficile è fare i conti con le centinaia di bottiglie in plastica e vetro che con altri rifiuti oltre a intasare tutti i tombini stradali, “adornano” le ruote delle auto ferme. Tra queste, anche qualcuna “defunta” da tempo che si sta smaterializzando sotto la ruggine e che aspetta qualcuno di buon cuore che la porti in un ultimo viaggio, allo sfascio, rendendo il luogo più decoroso. Ci penserà l’Ama da sola a farlo o sarà necessaria la richiesta del gestore dei parcheggi, cioè l’Agenzia Roma Mobilità del gruppo Atac?  

Maurizio Ceccaioni