Maxi discarica all’aperto

0
22

Cittadini esasperati segnalano l’ennesima discarica abusiva. Su via del Collettore Secondario, tra Ostia antica e Bagnoletto, aumentano sempre più ogni giorno i rifiuti abbandonati incautamente sul ciglio della strada. Sulla via piuttosto isolata si può trovare davvero di tutto: sacchetti e buste di plastica abbandonati, materiale di scarto dei cantieri come calcinacci e teloni di plastica, scatoloni di cartone, addirittura due palme recise riverse a terra.

La montagna di spazzatura sta crescendo a dismisura ed è arrivata a invadere quasi l’intera carreggiata. A denunciare la situazione è il Comitato di quartiere Ostia antica – saline che attraverso alcune foto ha documentato come la situazione stia peggiorando giorno per giorno. Sempre attivi nell’ambito della sensibilizzazione e per lo smaltimento dei rifiuti nel territorio, da tempo i rappresentanti del Comitato, oltre a monitorare la situazione, hanno sollecitato l’intervento dell’Ama per effettuare alcune raccolte straordinarie. È stata inoltrata anche la richiesta di maggiori controlli da parte della polizia municipale al fine di arginare il comportamento scorretto di numerosi cittadini che non curanti continuano a riversare i rifiuti nella zona.

Ma gli interventi a fronte di una scarsa sensibilità di alcuni cittadini non bastano per risolvere la situazione «Pur non ritenendola una soluzione logica, chiediamo di interdire il passaggio in quel tratto di strada, dove ormai non passa più nessuno, attraverso il posizionamento di barriere che consentano il transito solo a pedoni e biciclette», propone Icilio Branzanti presidente del Comitato di quartiere «Ovviamente – continua –  prima della chiusura sarebbe quantomeno indispensabile provvedere alla bonifica del percorso». Un modo per rendere la strada di nuovo fruibile e libera dalla spazzatura portata spesso con le macchine e per cercare allo stesso tempo una via di compromesso che ne eviti la chiusura definitiva.  

Fabrizia Memo