Castel Gandolfo, donna trovata morta nel lago

0
25

Il corpo senza vita di una donna, con indosso solo fuseau, reggiseno e scarpe da ginnastica, incastrato tra le sterpaglie, in un’ansa del lago di Catel Gandolfo. Questo il macabro ritrovamento avvenuto stamattina verso le le 9.30 a ridosso del lago.

Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato di Albano e i vigili del fuoco per provvedere al recupero del corpo e alla sua identificazione. A quanto si è appreso, il cadavere apparteneva a una 35enne di Frascati, sposata e che aveva partorito da una settimana. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia, la donna soffriva di depressione post-partum e non sapeva nuotare. L’ipotesi più accreditata, dunque, al momento risulta essere quella del suicidio. Sono comunque in corso gli accertamenti del medico legale. Sulla vicenda sta indagando il commissariato di Albano.