Immondizia e pericolo in via del Mare

0
17

Rami sulla carreggiata e immondizia: la via del Mare abbandonata al degrado. Pericolo sicurezza su una delle strade killer della capitale. Bottiglie, cicche di sigarette, cassette di plastica e cartone, cartacce, giornali, lamiere di auto, sacchi della spazzatura. È davvero infinito l’elenco dei rifiuti disseminati lungo la via del Mare. A testimonianza di una situazione di abbandono ma soprattutto di scarsa attenzione e manutenzione per una delle vie di comunicazione più trafficate della città. L’arteria ad alto scorrimento che collega Ostia alla capitale invece di avere ai lati della carreggiata aiuole verdi e ben curate è completamente ricoperta di rifiuti lanciati probabilmente da automobilisti. Atti incivili quindi che rendono ancora più pericolosa la strada.

Infatti, i rifiuti più pericolosi sono le bottiglie di vetro che possono rompersi se colpite da un auto in corsa. Alcune sono abbandonate proprio nei pressi della fermata degli autobus davanti a via Carlo Casini, lasciate lì forse da qualcuno dopo l’attesa del mezzo. Non si salvano quindi né le piazzole di sosta né le aree per le fermate degli autobus: i rifiuti sono ovunque e rimangono a terra per mesi perché nessuno si preoccupa di rimuoverli, nell’indifferenza generale sia di chi continua a riversare spazzatura dalle auto, che degli operatori ecologici dell’Ama, i quali a giudicare per quanto tempo i rifiuti rimangono a terra, non passano con frequenza. Ancora. Davanti al nuovo parco di Dragona sono abbandonati diversi scatoloni di cartone e cassette di plastica. Nei pressi della stazione di Casal Bernocchi nascosta tra la vegetazione si trova poi una vera e propria discarica piena di sacchetti: ai lati della carreggiata spesso rimangono abbandonate lamiere di macchine danneggiate dopo gli incedenti.

Poco curate sono anche le aiuole spartitraffico all’interno delle quali tutta la vegetazione è secca e ridotta ormai a sterpaglia. Anche queste non sono state risparmiate dall’inciviltà e sono piene di mozziconi di sigarette e cartacce, come se fossero dei veri e propri cestini. Ma la problematica della sicurezza sulla via del Mare è legata anche alla scarsa visibilità a causa della vegetazione che non viene tagliata. Perché se non c’è manutenzione e controllo sul fronte dei rifiuti, scarsa e rara è la cura del verde e delle piante ai lati della carreggiata. Così la flora cresce rigogliosa arrivando in alcuni tratti ad invadere buona parte dal campo visivo degli automobilisti o a nascondere la segnaletica stradale. 

 Fabrizia Memo