Ostia, per difendere il suo cane spara pallini contro case vicine: denunciato

0
18

Ha pensato di fare giustizia da solo al suo pastore tedesco Whisky, isultato – a suo dire – dai vicini perchè abbaiava sul terrazzo e bersaglio anche del lancio di alcuni sassi. Così l'uomo, un 39enne impiegato in una ditta di autonoleggio e iscritto al poligono di tiro, ha iniziato negli ultimi giorni a sparare, con una pistola a gas e una mazzafionda, pallini in piombo e in ceramica contro alcuni appartamenti dei palazzi di fronte.

E' accaduto a Ostia. Sbalordite e impaurite le famiglie "colpite" che, in alcuni casi, erano in terrazzo a cenare quando sono state "bersagliate" e si sono dovute rifugiare all'interno delle abitazioni. I colpi fortunatamente non hanno ferito nessuno, ma hanno rotto serrande e finestre di quattro o cinque appartamenti. Le vittime hanno presentato diversi esposti negli ultimi giorni portando anche le biglie che erano state sparate. Gli agenti del commissariato di Ostia, diretti da Antonio Franco, sono entrati stamattina nell'abitazione del 39enne M.R., e hanno sequestrato pistole a gas, coltelli, mazzafionda e pallini.

L'uomo ha ammesso di essere responsabile e si è giustificato dicendo che qualcuno aveva lanciato sassi contro al suo cane perchè abbaiava sul terrazzo. L'uomo, che in passato era già stato denunciato anche dalla madre per lesioni, minacce e aveva a suo carico un divieto a detenere armi, è stato nuovamente denunciato per danneggiamento, minacce e violazione della legge sulle armi.