Ariccia: restaurata la fontana Bernini distrutta da vandali

0
36

Sono durati 20 giorni i lavori di ristrutturazione della fontana detta del popolo ad Ariccia, opera di Gian Lorenzo Bernini, come tutta la piazza ed il borgo barocco. La fontana era stata sfregiata dal gesto vandalico del 24 giugno scorso da alcuni giovani del luogo poco più che maggiorenni, uno dei quali era anche rimasto ferito e aveva passato la notte in ospedale. La fine dei lavori ha permesso di riavere Piazza di Corte in tutta la sua bellezza in tempo per la 61° sagra della Porchetta. Ad affermarlo è il Comune di Ariccia in una nota.

«Abbiamo mantenuto l'impegno con la Città – afferma il sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli – e con il mondo per un immediato restauro della fontana distrutta. Non sembri peregrina questa affermazione, poiché essendo candidato quale patrimonio dell'umanità dell'Unesco il Complesso Berninano ha ormai un rilievo che va ben oltre i confini italiani e che per questo abbiamo il dovere di tutelare e promuovere con il massimo impegno».

Il dettaglio è spiegato nel comunicato del Comune stesso. «La fontana è costituita da una vasca circolare in peperino e un parte centrale in marmo bianco venato formata da tre elementi: un basamento parallelepipedo, uno stelo decorato a modanature con fiori nella parte superiore, una tazza sommitale circolare. Sulla tazza poggiano i monti Chigi da cui fuoriesce l'acqua – continua il comunicato – Nella caduta si sono separate le tre sezioni della parte centrale. Si è inoltre lesionata la tazza superiore in marmo, staccando nuovamente le parti già distaccate in precedenza, riassemblate nel 1771 con grappe metalliche e ancora nel 1990 con perni in acciaio inox e malta idraulica con polvere di marmo. Si è aggiunta qualche ulteriore piccola rottura del marmo. L'intervento di restauro è consistito nel rimontare le tre parti distaccate. La tazza superiore è stata pulita e vi sono state riassemblate le parti staccate e le tre sezioni della struttura sono state poi rimontate tra loro»