L’anno scolastico inizia senza asilo

0
24

E’ giallo sulla scuola di via Francesco Menzio all’Axa Malafede. I peggiori timori dei residenti della zona si sono purtroppo dimostrati realtà. A pochi giorni dall’apertura delle scuole, è caos assoluto per le iscrizioni al plesso, ancora chiuso, del quartiere. Il nido realizzato affianco alla materna è stato inaugurato, ma notizie certe sul taglio del nastro della scuola, al centro da mesi delle contestazioni dei residenti, non se ne hanno. Incertezza totale insomma per i circa 70 bambini che aspettavano di varcare la soglia del plesso dell’entroterra.

Telefonate a dir poco confuse continuano ad arrivare ai genitori del quartiere dagli uffici scuole del XIII, in cui si chiede loro di scegliere se mandare i figli al plesso di via Carotenuto o a quello di via Menzio, che però al momento non ha ancora né personale né utenze, secondo quanto riferito dai tecnici. Per mesi si erano susseguite diverse commissioni municipali convocate proprio per risolvere le problematiche legate all’apertura di via Menzio, in cui si era più volte assicurato ai genitori preoccupati, la volontà di velocizzare le procedure burocratiche per riuscire a garantire poi a settembre il taglio del nastro. Già a maggio i cittadini della zona erano scesi in piazza, con i bimbi vestiti da fantasmini orfani della scuola, per fare pressioni sul Tredicesimo, convinti che, nonostante le tante promesse, il plesso non avrebbe aperto in tempo.

Non è migliore nemmeno la situazione a Madonnetta. «Qui di scuole non ne abbiamo proprio. – tuona Adriana Fornaro del Comitato Amici della Madonnetta – E’ dal 2003 che è aspettiamo l’apertura di un plesso che doveva nascere con le opere a scomputo ma che ancora risulta fantasma. Si risolve il problema della carenza di scuole, stipando i bambini in aule-pollai, ma servono altre soluzioni per un municipio come il nostro in perenne crescita demografica». L’aria è tesa tra i genitori, e sembrano non bastare le rassicurazioni dal Municipio:«La situazione sta migliorando ma c’è ancora tanto da lavorare – dice l’assessore alla scuola del XIII, Lodovico Pace – La capienza nei nostri nidi (58 tra comunali e convenzionati) è praticamente raddoppiata rispetto al 2008. Bisogna pure considerare l’imminente apertura, è questione di giorni, di due nuove materne a Dragoncello e all’Axa Madonnetta».

Valeria Costantini