Pdl esce dalla Giunta di Fiumicino

0
20

I consiglieri comunali di Fiumicino del Popolo della Libertà hanno deciso di ritirare i loro rappresentanti dalla giunta guidata da Mario Canapini, fin’ora sostenuta con una maggioranza di centrodestra. A seguito di questa decisione, Luigi Boccacini (edilizia), Vincenzo D’Intino (politiche sociali), Francesca Martini (attività produttive) e Mario Pascone (personale) hanno rimesso ieri sera le deleghe nelle mani del Sindaco.

Tra le motivazioni che hanno portato a questa decisione, si legge nel comunicato stampa emesso dal gruppo consiliare, la presa d’atto della mancanza dei “presupposti che garantirebbero al partito di maggioranza relativo in consiglio, il Pdl, i margini per riacquisire il ruolo guida della città nelle scelte fondamentali che l’amministrazione dovrà affrontare in questi ultimi due anni di governo”.

Una crisi politica avvenuta “nonostante i numerosi incontri – continua la nota – e la disponibilità a ricercare soluzioni dell’attuale gruppo consiliare del Pdl con il sindaco Mario Canapini e gli altri gruppi della maggioranza, siamo costretti a rilevare che non è al momento possibile trovare un soluzione politica”.

L’abbandono della giunta non comporterà il blocco dell’attività amministrativa, in quanto i consiglieri firmatari del comunicato stampa hanno annunciato di voler garantire il funzionamento del consiglio.