Gioco erotico mortale, disposti i domiciliari per l’ingegnere 42enne

0
30

Dopo 4 ore di interrogatorio al carcere di Regina Coeli, il gip Marco Mancinetti ha convalidato il fermo e disposto gli arresti domiciliari per Soter Mulè, l'ingegnere elettronico 42enne arrestato sabato per un "breath play" finito male, il gioco erotico estremo basato sullo strangolamento, con il quale, in un garage di via Settebagni, aveva provocato la morte di una ragazza di 24 anni, Paola C., e ridotto in fin di vita una sua amica 23enne, F. F., attualmente ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Sant'Andrea.

Secondo quanto comunicato dagli avvocati del 42enne, Antonio Buttazzo e Egidio Luigi Palermo, l'accusa nei confronti dell'uomo implicato nel gioco erotico «potrebbe essere derubricata da omicidio preterintenzionale a omicidio colposo». Questo perché, nel corso dell'interrogatorio, è emersa «negligenza e imperizia da parte di S.M. ma non volontarietà». L'uomo, infatti, a quanto ha potuto appurare il Gip, non aveva con sé un coltello per poter recidere le corde utilizzate nel gioco erotico in caso di soffocamento. Il coltello l'aveva invece portato una delle due ragazze e l'uomo ha dovuto cercarlo nelle due borsette prima di poter tagliare la corda liberando le ragazze in preda al soffocamento.

«S.M. è ora un uomo distrutto, abbattuto, affranto: non fa che pensare a quanto è successo, alla morte di una delle due ragazze, alle condizioni di salute dell'altra», hanno detto i due avvocati. Prima del gioco erotico – come è stato ricostruito nel corso dell'interrogatorio – S.M. e le due ragazze si erano visti in un bar, probabilmente in zona Casilina anche se i legali dell'uomo non hanno fornito chiare indicazioni nel merito. Nel bar, i tre hanno bevuto. Tant'è che al momento dell'incidente erano sotto l'effetto dell'alcol. Le motivazioni della convalida del fermo di S.M. e la possibile derubricazione dell'accusa a lui rivolta saranno contenute nella nuova ordinanza del Gip che sarà a disposizione da domani. Sempre nella giornata di domani sarà effettuata l'autopsia sul corpo della ragazza rimasta vittima del gioco erotico.