Recuperati beni archeologici dalla Finanza

0
18

Erano scomparsi dall’Italia nel corso degli anni ’70, i beni artistici-archeologici ritrovati in Inghilterra presso una nota Casa d’Astenegli ultimi giorni dalla Guardia di Finanza in collaborazione con la Procura della Repubblica di Bari.

Questi i beni recuperati: un “Messale” del 1370 recante lo stemma della Casata dei Sanseverino di Napoli, sottratto all’Arcidiocesi di Trani; un manoscritto ascrivile al XV sec.: “De Maniscalcaria” o “Trattato dei cavalli”, sottratto alla Biblioteca Oratoriana dei Gerolamini di Napoli;  altro manoscritto ascrivibile al XV sec.: “Officium Beatae Verginis Mariae” o “Libro delle ore” sottratto alla Biblioteca Oratoriana dei Gerolamini di Napoli.

Le operazioni di esecuzione del sequestro e di trasporto in Italia dei beni culturali restituiti sono state portate a termine da personale specializzato appartenente al Gruppo Tutela Patrimonio Archeologico del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma.