Sequestrati prodotti cosmetici pericolosi

0
23

Avrebbero provocato seri danni alla salute dei loro acquirenti i settecentomila prodotti cosmetici sequestrati dalla guardia di finanza del comando provinciale di Roma.

Al loro interno, mescolati con le sostanze di base, i tecnici dell’a.r.p.a. della regione Lazio, attivati dalle fiamme gialle, hanno, infatti, rinvenuto cadmio, piombo, nichel e cromo, metalli pesanti seriamente pericolosi per la salute pubblica poiché in grado di provocare forti dermatiti allergiche.

L’indagine, nata dall’analisi della filiera di distribuzione di alcuni cosmetici di provenienza cinese, aveva portato i finanzieri del II gruppo di Ostia ad individuare un grossista orientale che, a prezzi notevolmente inferiori a quelli di mercato, forniva prodotti di bellezza a ventuno esercizi commerciali, sparsi tra la capitale ed il suo litorale, gestiti da suoi connazionali.

Per verificarne la genuinità degli ingredienti, i militari hanno, quindi, provveduto ad acquisire alcuni campioni, inviandoli, poi, immediatamente ai laboratori regionali per i necessari esami chimici.

Ottenuta la conferma della pericolosità dei cosmetici, i militari hanno provveduto all’immediata perquisizione dei punti vendita e dei magazzini di deposito della merce, rinvenendovi, e sequestrando, circa settecentomila pezzi, fra smalti, rossetti, lucidalabbra ed ombretti. I responsabili, ventidue soggetti di nazionalità cinese, sono stati denunciati alla procura della repubblica di Roma per reati contro la salute pubblica.

L’operazione delle fiamme gialle si inquadra nell’ambito del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti predisposto e coordinato dal comando provinciale di Roma.