Velocità da “rally” per le vie lidensi

0
31

Tremila incidenti l'anno nel Municipio XIII e ben la metà si verificano su strade cittadine. A volte in pieno centro, a Ostia, Acilia, Casalpalocco, oppure su viuzze piccole e strette, ma percorse spesso a folli velocità. E' quest'ultimo elemento a provocare la maggior parte dei sinistri definiti "urbani". Da gennaio a settembre ben 700 incidenti sono avvenuti sulle strade di città, secondo i dati, tra l'altro provvisori, della polizia municipale. La media dei tremila l'anno purtroppo è stabile per il litorale: nonostante le misure messe in campo per la sicurezza e le campagne informative, si corre ancora troppo. Le vittime di queste statistiche dimostrano come è troppo facile morire sotto casa, a due passi dalle famiglie e dai posti di lavoro.

Gli ultimissimi incidenti mortali parlano da soli: come quello avvenuto il 22 giugno su via Isole del Capo Verde, in cui morì un pedone, stretto nella morsa di una carambola tra macchine. Il 1 settembre in via Prato Cornelio, piccola ma molto frequentata strada del quartiere di Acilia, morì un motociclista di 28 anni nell'impatto contro un'automobile. Il 10 settembre scorso poi lo schianto in cui rimasero gravemente feriti una giovane mamma e i suoi due bambini. Avvenne su via Pascucci, un'arteria dell'Infernetto, quartiere prettamente residenziale, eppure non immune a scontri di tale gravità. Le strade più a rischio, osservando i dati dei vigili urbani che includono tutti gli incidenti avvenuti negli ultimi mesi, sono sempre le stesse. Il record assoluto spetta al triangolo maledetto tra via Marenco De Moriondo e via Costanzo Casana, con ben 57 incidenti, molti dei quali avvenuti proprio all'incrocio con via Casana. Su questo crocevia da primato, il Municipio XIII sta progettando da tempo la realizzazione di una rotatoria, strategia che ha già messo in sicurezza altri punti caldi della rete viaria del territorio.

L'elenco delle arterie a più alto tasso di incidenti vede poi ai primi posti, via Prato Cornelio con 33 incidenti, via Alessandro Magno a Casalpalocco con 27 scontri, 26 sulla centralissima Corso Duca di Genova dove si registrano numerosi investimenti di pedoni, 25 scontri su via Macchia Saponara, altrettanti su via della Vittoria. «Segnali luminosi e incroci rialzati nei punti di maggiore criticità. – questi sono i principali suggerimenti del comandante della Municipale di Ostia Angelo Moretti che aggiunge – Si può fare ancora molto per migliorare la sicurezza sulle nostre strade, ma molte misure sono state già adottate».  

Valeria Costantini