Settembre, ricominciano i disagi

0
68

Ogni anno è sempre la stessa storia. Un po’ come la filosofia vichiana dei corsi e ricorsi storici, similmente sulla linea ferroviaria Roma-Velletri i problemi per i pendolari si ripetono insoluti allo scoccar di settembre, quando lavoro e scuole riaprono i battenti. Una realtà, quella della Fr4, ferma per molti aspetti all’Ottocento, al 1859 per essere precisi, anno in cui il Papa decise di prolungarla a binario unico sino a Velletri. Tale era e tale è rimasta, con tutto il suo bagaglio di complicazioni. Innanzitutto i tempi di percorrenza: 59 minuti da un capolinea all’altro, addirittura 41 dalla città veliterna allo snodo ciampinese. Poi l’infrastruttura: dalla Capitale alla città dell’aeroporto la rotaia è doppia per poi divenire un “unicum” in tutto il tratto castellano, attraversato da ben 13 passaggi a livello, con una densità di popolazione elevatissima e con la possibilità di incrocio dei convogli in sole 3 stazioni su 8.

Non aiutano, inoltre, le lacune dell’ente ferroviario, che poco fa per apportare migliorie alla linea e alleviare i disagi dei passeggeri. È vero che, rispetto al passato, i convogli sono più moderni e spaziosi, ma troppa acqua dovrà scorrere ancora sotto i ponti. E' quello che dice la maggioranza dei pendolari. Come Giovanni, studente, che zaino in spalla prende tutte le mattine il treno da Santa Maria delle Mole: «Mi sembra di viaggiare in un treno merci», racconta laconicamente. Oppure Simona, che ha preferito la macchina e il traffico selvaggio: «E’ diventato insopportabile salire su quelle carrozze sporche e strapiene, soprattutto nella ressa mattutina. Da due mesi mi reco a Roma in auto». C’è chi da un suggerimento alla Rfi: «Bisognerebbe – propone Andrea – aumentare la frequenza dei treni, contenere i ritardi, ottimizzare la pulizia dei convogli». Negli ultimi mesi le speranze dei pendolari sono state alimentate dalla nascita del comitato “Raddoppio Ciampino-Velletri”, una class action che ha intentato una battaglia di sensibilizzazione a cui i Comuni sembrano rispondere positivamente. Ora occorrerà vedere cosa ne pensano gli enti sovraordinati. 

 Marco Montini

È SUCCESSO OGGI...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Lazio-Spal, aggrediti due tifosi ospiti. Un arresto

Dovrà rispondere di rapina aggravata il tifoso biancoceleste che ieri sera, al termine della partita Lazio-Spal, insieme ad altre persone, ha aggredito due tifosi ospiti rei di indossare le sciarpe della Spal. Sono stati gli agenti...

In 48 ore arrestati 18 pusher: mezzo chilo di droga e un bottino di...

Nelle ultime 48 ore, mirati blitz antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno portato all’arresto di 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi di stupefacente in molte zone della Capitale. Al setaccio...

Ladispoli, divieto di uso dell’acqua potabile in due frazioni

L’amministrazione del sindaco Grando informa i cittadini che è stata emessa ordinanza di divieto di consumo per uso alimentare dell’acqua a Monteroni e Marina di San Nicola. Nella frazione di Monteroni l’analisi chimica ha rilevato...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...