Mura di cemento sotto l’anfiteatro

0
26

La prima a porre la questione è stata Legambiente Tivoli, nel corso della domenica di Puliamo il Mondo. «Qualcosa in cemento armato sta crescendo rapidamente sotto l’Anfiteatro di Bleso. Il cartello del Comune di Tivoli parla di ‘Opere di valorizzazione delle emergenze archeologiche. Ci chiediamo se i ruderi di epoca romana si valorizzano con pilastri di cemento armato e se la soprintendenza competente abbia rilasciato le necessarie autorizzazioni. Anche perchè – proseguiva Legambiente – un analogo cantiere fu bloccato anni fa nello stesso luogo, senza che poi venissero demoliti gli orribili muri di cemento armato che ancora si vedono. Ora quei muri fanno da supporto a quanto si sta costruendo, è possibile?».  

Una domanda alla quale ha risposto l’assessore alle politiche del territorio di Tivolo Giorgio Strafonda: «Nessun ristorante o palazzina. I lavori in corso presso l’area archeologica adiacente l’anfiteatro di Bleso riguardano un ampio progetto di riqualificazione e valorizzazione di una zona abbandonata da anni alle sterpaglie. Sarà recuperato uno spazio nel cuore della città che finora è stato mantenuto in uno stato di incuria».  Una replica che fa riferimento implicito alla domanda di Legambiente sulle autorizzazioni della soprintendenza. «E’ doveroso informare la cittadinanza – ha aggiunto Strafonda – che per avviare i lavori è stato chiesto il parere favorevole, puntualmente arrivato, della Soprintendenza per i beni archeologici del Lazio nella persona della dottoressa Benedetta Adembri, responsabile di Villa Adriana, e della Sop r i n t e n d e n z a per i beni architettonici e paesaggistici del Lazio nella persona dell’architetto Marina Cogotti, direttrice di Villa d’Este. Quindi le massime autorità in materia presenti sul territorio, una garanzia per il rispetto dell’area archeologica, tanto che i lavori in corso saranno seguiti dalla presenza costante di un archeologo che contribuirà alla valorizzazione e allo studio dei ruderi di epoca romana». 

 Mauro Cifelli