Magliana, derubavano anziani ad uscita poste: 2 in manette

0
21

I Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli hanno messo fine alle scorribande di due romani, di 41 e 62 anni, che sono stati arrestati in occasione del loro ultimo furto che stavano per mettere a segno ai danni di un pensionato settantenne romano. Prendevano di mira, soprattutto donne e anziani, automobilisti nei parcheggi di supermercati, uffici postali e banche nei quartieri del Trullo e della Magliana.

La tecnica utilizzata sempre la stessa: uno dei due distraeva la vittima, chiedendo informazioni o segnalando la foratura delle gomme, peraltro precedentemente bucate dai malfattori, mentre il complice razziava borselli, denaro ed altri oggetti dall’abitacolo. In alcuni casi con scuse del tipo “signora ha perso le chiavi”, “ha la ruota sgonfia” approfittavano della distrazione delle vittime, durante le manovre di parcheggio con l’auto, impossessandosi delle borse talvolta appoggiate sul cofano, talvolta sul sedile lato passeggero.

Tanti i pensionati messi in ginocchio dopo aver ritirato la pensione dall’ufficio postale di via dell’Imbrecciato. Sette i colpi a loro attribuiti grazie alle indagini dei Carabinieri ma non è escluso che i due possano essere i responsabili di altre decine di colpi denunciati. I Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli, che avevano predisposto specifici servizi per bloccarli, li hanno notati nei pressi di un supermercato di via Casetta Mattei. Erano alla prima fase del loro piano, l’adescamento di un 70enne, a cui stavano per rubare un borsello. I militari, vista la scena, sono immediatamente intervenuti ammanettando i due furfanti sotto gli occhi increduli della vittima, che non si era accorta di ciò che le stava per accadere. Gli arrestati, che saranno processati con il rito direttissimo, dovranno rispondere di tentato furto aggravato in concorso.