Piano sanitario, è l’ora della verità

0
38

Ore decisive per il futuro degli ospedali dell'area a nord di Roma. Dovrebbe essere comunicata oggi la senteza sul futuro dell'ospedale Padre Pio di Bracciano. Ieri il tribunale ha passato in "giudicato" la decisione, ponendo grande attenzione alla mole di documenti e studi presentati dai legali. Tra non meno di venti giorni verranno comunicate anche le motivazioni. Attesa anche a Monterotondo. A tenere ancora viva la speranza per il Santissimo Gonfalone è il pronunciamento del Consiglio di Stato riguardo il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, presentato dal Comune di Monterotondo unitamente all’istanza di sospensiva degli effetti del decreto regionale 80 nella parte in cui, riferendosi al nosocomio eretino, se ne disponeva la riconversione.

Nell’atto depositato nei giorni scorsi i giudici di palazzo Spada affermano, per l’appunto, di aver sospeso l’espressione del parere richiesto specificando che sulla controversa vicenda è necessario conoscere la posizione del Ministero della Salute. Qualunque siano i contenuti del pronunciamento, questo risulterà vincolante per l’esito del ricorso. Anche a Palombara sono ancora in attesa del documento con le proposte venute fuori dall’incontro col ministro Ferruccio Fazio.  Ieri però dal comitato hanno annunciato azioni eclatanti contro la decisione della Asl RmG, come da piano di riorganizzazione dei laboratori di analisi pubblici, di togliere il servizio al Santissimo Salvatore. Provvedimenti che riguardano anche il Santissimo Gonfalone eretino dove è stato proposto il trasferimento degli uffici dell’Asl a Mentana.

 Adriana Aniballi