Clochard seviziato per ore e derubato

0
19

Si è liberato dalle corde che lo immobilizzavano ed è riuscito a raggiungere Piazza dell’immacolata dove è stato soccorso. Gli agenti del commissariato San Lorenzo hanno trovato l’uomo con numerose   tumefazioni al volto e al corpo provocate  da un corpo contundente. La vittima è riuscita a raccontare ai poliziotti  che l'altra sera intorno alle ore 23,00 mentre stava andando verso il luogo dove solitamente trascorre la notte  ha trovato ad attenderlo tre persone che, senza un apparente motivo, lo hanno aggredito  e picchiato. I tre lo avevano legato su di una sedia in  metallo usando dei cavi elettrici per bloccarlo, impedendo così qualsiasi difesa.

Poi, la vittima è stata rapinata di alcuni bracciali di poco valore. Sulla base degli elementi raccolti e del sopralluogo effettuato sul posto del pestaggio, gli agenti sono riusciti ad identificare due dei tre aggressori del senza fissa dimora. Sono stati riconosciuti all’interno dei giardini di via San Silverio in zona San Pietro, in compagnia di una  donna. Identificati per K.W. e T.D.S., rispettivamente di di 21 e 23 anni, entrambi di nazionalità polacca, per i due uomini è scattato il fermo di indiziato di delitto   per il  reato di sequestro di persona, tentato omicidio e rapina aggravata. Stessa sorte per la donna, M.A.M., polacca di 56 anni, che è  stata  anche riconosciuta dalla vittima come la donna che durante l’aggressione incitava i complici a proseguire il pestaggio.