«E’ autorizzato quel cemento a via degli Orti?»

0
68

Una richiesta di accertamenti su opere di urbanizzazione all’interno della Riserva Naturale statale e i comitati di quartiere che lavoreranno insieme per monitorare l’edilizia nel Municipio XIII: c’è troppo cemento sul litorale. La richiesta di accertamento avanzata dal presidente regionale Verdi Nando Bonessio e dal coordinatore del Municipio XIII Andrea Gasperini riguarda la struttura in via degli Orti di Acilia: «Su segnalazione di alcuni cittadini della zona siamo immediatamente intervenuti per verificare la situazione in corso in via degli Orti di Acilia, una splendida zona compresa all’interno della Riserva del Litorale, interessata da enormi sbancamenti, movimenti di terra e opere di urbanizzazione», hanno detto «al riguardo, trattandosi per l’appunto di area protetta, abbiamo inviato una lettera alla Commissione di Riserva e al Dipartimento Tutela Ambiente del Comune di Roma, per sapere se gli interventi in corso abbiano ricevuto i necessari nullaosta come da Decreto 29 marzo 1996. Attendiamo una pronta risposta, al fine di valutare il da farsi a tutela degli interessi dell’ambiente e degli abitanti del territorio».

Ma non è tutto. In allerta ci sono anche i comitati di quartiere dell’hinterland che hanno deciso di istituire una sorta di cooperativa. Così, dallo scorso tre novembre i comitati di Roma XIII Palocco, Bagnoletto, Amici della Madonnetta e Axamalafede Villa Fralana, hanno stilato un programma comune. Primo obiettivo, la richiesta di una moratoria sugli interventi di edilizia nel Municipio XIII e l’apertura immediata di un tavolo di lavoro con le istituzioni per individuare e risolvere le criticità del territorio. L’intenzione è quella di condividere con tutti i comitati l’iniziativa per poter procedere in maniera congiunta e avere la giusta incisività. Intanto, già la scorsa domenica sono scesi in piazza organizzando una piccola manifestazione: «Scrivi il tuo no ai 1100 nuovi abitanti nelle social house».

Francesca Rosati