Rissa e fiamme al centro rifugiati

0
50

Rissa e fiamme al centro per rifugiati di Castelnuovo di Porto. L’ennesimo episodio è avvenuto l’altra notte. La lite, poi degenerata, è scoppiata tra  cittadini tunisini che si sono affrontati con tutto quello che gli è capitato a tiro, bastoni e bottiglie comprese. Alla fine il bilancio è stato di quattro feriti, di cui due soccorsi per trauma cranico, tutti trasportati presso il nosocomio eretino. Ma non solo botte, perché almeno tre stanze del centro richiedenti asilo sono state date alle fiamme. Sul posto insieme alla polizia sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco. Alla fine insieme ai cittadini tunisini fermati nel centro si è dovuta fare la conta dei danni, e non è la prima volta. Di risse a colpi di spranghe e bastoni ce ne sono state diverse all’interno del Cara e tutte tra immigrati nord-africani. Il problema sulla delicata questione relativa al centro di Castelnuovo e alla difficile convivenza tra i cittadini stranieri che sbarcano a Lampedusa e chiedono asilo politico è stato spesso affrontato.

Le maggiori criticità – è stato segnalato –  sono dovute al fatto che all'interno del Cara sono provenienti cittadini da Paesi africani in guerra tra loro da lungo tempo e che, quindi, facilmente possono dar luogo a tensioni e scontri. Ed essendo liberi di circolare al di fuori del Centro di accoglienza hanno la possibilità di procurarsi coltelli e altre armi che vengono poi utilizzate nel corso delle varie risse. Di recente c’è stata poi la questione del trasferimento, dei rom provenienti dagli insediamenti abusivi della capitale, decisione presa dal Comune di  Roma per  cercare di risolvere la “questione” nomadi  e mal digerita dagli amministratori locali e dai cittadini che contro il provvedimento hanno organizzato sit-in  e manifestazioni di protesta.

 Adriana Aniballi

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri

Ecstasy, eroina ed “erba”: 4 arresti al Casilino

Per tutto il pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Roma Casilina hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto di ogni forma di illegalità, nei quartieri...

Tragedia a Roma: 16enne muore travolta da un Taxi

E' morta dopo due giorni di agonia una ragazzina di 16 anni travolta sabato pomeriggio da un taxi a Roma vicino San Giovanni. La ragazzina e' deceduta al Bambin Gesu' dove era stata trasferita...
general motors

Accorpamento Aci-Pra, scatta lo sciopero dei lavoratori

Se da Roma non se ne vanno come Sky e il Tg5, chiudono come Alamviva e oggi Aci Informatica buttando nella emarginazione assistita centinaia di dipendenti o creando gravi difficoltà ai lavoratori.  Oggi i 500 lavoratori di ACI...
capocotta

Spiagge e fondali puliti, volontari e studenti in azione a Capocotta

È partita oggi da Capocotta, in provincia di Roma, a pochi chilometri dall’Area marina protetta Secche di Tor Paterno, l’anteprima di "Spiagge e fondali Puliti – Clean up the Med", la storica campagna di...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Evade dai domiciliari per rubare un telefonino: preso a piazzale delle Province

Nella tarda serata di ieri, un 43enne, originario e residente nella provincia di Napoli, con precedenti e già sottoposto agli arresti domiciliari è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli con le accuse di...