Campidoglio, protesta di precari studenti e movimenti per la casa

0
17

Sono scesi in piazza del Campidoglio, oggi pomeriggio, precari, studenti e movimenti di lotta per la casa per chiedere: "Casa, reddito, dignità", come scritto su uno striscione esposto sotto al Palazzo senatorio.

I manifestanti, tra le altre cose, chiedono che venga ritirata l'ordinanza del sindaco sui cortei, che non vengano privatizzate le municipalizzate, che "non sia svenduto il patrimonio di Atac" e che depositi e caserme vengano destinati alla realizzazione di case popolari e spazi pubblici.

"Dai nidi all'università la scuola pubblica non si arrenderà", si legge su un altro striscione esposto dagli studenti. In piazza anche il consigliere provinciale Gianluca Peciola (Sel): "Siamo vicini ai precari e agli studenti che stanno protestando in Campidoglio contro l'ordinanza di Alemanno sui cortei, la dismissione del patrimonio di Atac, il rincaro dei biglietti delle aziende di trasporto pubblico, la privatizzazione dei beni comuni e l'attacco al lavoro dipendente.

Nonostante l'esito dei quesiti referendari sta prevalendo la logica della svendita del patrimonio pubblico e la privatizzazione dei servizi. Queste misure produrranno un peggioramento della qualita' della vita dei romani e colpiranno in particolare le fasce sociali più deboli".