Tivoli, ruba 300 kg di rame: arrestato

0
22

Si tratta di un 43enne romeno, l’uomo arrestato dopo aver sottratto circa 300 chili di rame ai pali di sostegno Telecom. L’arresto è stato effettuato dai Carabinieri della stazione di Tivoli Terme, mentre il romeno stava trasferendo i cavi dal cassone di un furgone ad uno spiazzo all’interno dei campo nomadi sorto nell’ex polverificio “Stacchini”, dove stava fondendo altre bobine di “oro rosso”.

L'attività di indagine ha permesso ai carabinieri di appurare che il furgone era stato rubato il 9 novembre scorso nella periferia nord-est della capitale, mentre i cavi di rame provenivano dai pali di sostegno della società Telecom posizionati nell’area di Tivoli Terme. Non è un caso che da qualche giorno la zona era priva della linea telefonica. Il malvivente è stato, così, associato al carcere di Rebibbia con l’accusa di ricettazione.