Pup in procura

0
24

Il parcheggio interrato di via Leonardo Da Vinci «non è di nessuna pubblica utilità e porta solo rischi idrogeologici, ambientali, per i limitrofi palazzi. Così la pensa il comitato di residenti della zona che da mesi si batte contro il Pup e che ieri ha depositato a piazzale Clodio una denuncia per danneggiamento in relazione all'eliminazione degli alberi secolari presenti lungo il viale e alla conseguente modificazione del regime idrogeologico del sottosuolo. Tra di loro l'avvocato Maria Cristina Tabano del Codacons e dall'ex magistrato Ferdinando Imposimato. Secondo quanto scritto nella denuncia, «almeno venti olmi centenari saranno abbattuti per la «costruzione di 77 box privati nonostante un parere, non vincolante, dell'ufficio tecnico ambiente della Regione Lazio del giugno scorso secondo cui questa opera, oltre a essere in contrasto con la legislazione vigente avrà conseguenze negative sul valore paesaggistico e urbanistico del quartiere».

Il Comitato No Pup Indignati è stato avviato dal giurista del Cnr Fabio Marcelli, secondo il quale il parcheggio «sconvolgerà il traffico e la vita del quartiere» tra Garbatella e San Paolo ed è «assolutamente inutile visto che a 100 metri di distanza ce ne sono due inutilizzati, abbandonati e ormai in degrado. Con questa opera – attacca – il Comune si avvia a fare l'ennesimo regalo alla speculazione privata che rischia di colpire anche la scuola elementare Principe di Piemonte». La zona è già stata cantierizzata e presto inizieranno i lavori. Pertanto il comitato, che ha già raccolto oltre mille firme contro la costruzione, chiede alla Procura il sequestro dell'area e lo svolgimento di una perizia considerando anche la vicinanza del Tevere che porta la zona ad essere a rischio smottamenti e allagamenti. Protestano contro il parcheggio interrato, in costruzione nella loro zona, anche i cittadini di via Fermi contrari alla distruzione del patrimonio arboreo esistente: 28 platani sono infatti destinati ad essere abbattuti. Contro questa opera si svolgerà il 5 dicembre una manifestazione in Campidoglio, secondo quanto annunciato da Franco Moretti, del comitato cittadino Marconi e coordinatore Sel nel Municipio XVI. Mentre Nando Bonessio, presidente regionale dei Verdi, che sta seguendo la mobilitazione contro i Pup, osserva: «Con queste costruzioni spesso si celano interventi meramente imprenditoriali con la scusa di risolvere il problema della mobilità».