Senza acqua potabile da 30 anni

0
31

Con taniche e bottiglie. Così i residenti della zona di Villaggio Adriano, nel comune di Tivoli, sono costretti da quasi trenta anni ad approvvigionarsi di acqua potabile. Una situazione di disagio che interessa molte zone dell’area della via Tivolese come il Villaggio Adriano, Capannelle e la vicina Colle Cesarano, dove esiste una casa di cura con 300 degenti nella stessa situazione. Un problema che risale al 1985, quando la gestione di questo territorio passò in mano al Comune di Tivoli. Un disagio rilanciato da un articolo del Corriere.it che denuncia lo stato di arretratezza dei cittadini della zona. Problema di allaccio a una rete idrica adeguata che costringe le centinaia di famiglie che abitano la zona a doversi munire di acqua minerale e bottiglie per fare scorta di acqua potabile dalle fontanelle salubri per poter cucinare e prepararsi anche il caffè della mattina.  

Nella zona esiste infatti un pozzo artesiano ultimato sul finire degli anni ’70 nell’ambito della realizzazione del progetto di edilizia convenzionata della zona del Villaggio Adriano. A metà anni ’80 la gestione della zona passa dal consorzio costruttore al Comune della città dell’Arte che si pone come obiettivo la realizzazione di una rete idrica a sostituzione del pozzo artesiano. Il progetto rimane un’idea e nel 2007, in base ai risultati delle analisi delle acque, si stabilisce, in base ai parametri dell’Unione Europea che quell’acqua, non è più idonea agli usi alimentari.  Da qui tutta una serie di promesse e possibili soluzioni che a distanza di quasi 5 anni vedono ancora i cittadini del versante polense della provincia nord est di Roma alla prese con la mancanza di acqua potabile. Un problema, quello della realizzazione della conduttura del nuovo acquedotto della zona, che vede coinvolti diversi enti come Autostrada dei Parchi, sotto la cui proprietà dovrebbero passare le condutture, Acea Ato2, che dovrebbe allacciarlo, ed il Comune di Tivoli, competente nell’area.  Sindaco di Tivoli che conosce bene la situazione e che si è impegnato a convocare un tavolo tecnico con gli enti coinvolti per cercare di risolvere il problema dell’arretratezza potabile della zona di Villaggio Adriano – Colle Cesarano.

 Mauro Cifelli