Il centrosinistra lavora sulla coalizione

0
67

Corre la macchina delle elezioni amministrative di primavera e mentre arriva già la prima candidatura a sindaco ufficiale, quella di Luigi Galieti (esponente civico però sempre più spostato a destra) con la lista Lanuvio per la democrazia, in casa del centrosinistra ci si interroga su quello che sarà il lungo percorso che porterà alle urne. «In realtà – spiega Rendo Brendaglia del Pd – siamo già a buon punto». Il nodo principale, ormai acclarato il fatto che il sindaco Umberto Leoni non si ripresenterà, resta quello delle primarie. Proprio Brendaglia è stato nominato coordinatore della commissione incaricata di avviare le consultazioni tra le forze di centrosinistra. Il Pd, insomma, chiama e finora hanno risposto Moderati (Udc compreso), Federazione della sinistra, Socialisti e Idv. All’appello manca solo Sel e un canale di dialogo è stato aperto.

«La questione principale in questo momento resta quella della coalizione: una volta chiusa questa partita valuteremo se sarà necessario ricorrere alle primarie, uno strumento che è comunque nel dna del Pd e che deve essere sempre considerato». La sensazione è però proprio quella che si cercherà di evitare la consultazione preliminare degli elettori di centrosinistra, individuando un candidato sindaco condiviso e passando direttamente alla campagna elettorale. Certo è che per quanto il sindaco Leoni si sia prodigato nel giustificare come personali le motivazioni che lo hanno spinto a non ricandidarsi, qualcosa che non è andato in questi anni di governo c’è stato. Ma Brendaglia difende Leoni: «Il sindaco ha amministrato bene facendo anche fronte ai pesanti tagli imposti dal Governo ai Comuni».  Contro un Galieti che si presenta ancora come candidato trasversale, il centrosinistra sa di doversi presentare coeso e compatto per confermarsi alla guida di Lanuvio.  

Marco Caroni

È SUCCESSO OGGI...

Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...
tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...