Corviale, Buontempo: «Stiamo valutando i progetti»

0
38

Cittadini di Corviale in Regione per avere notizie sulla riqualificazione del “Serpentone” e il blocco dei finanziamenti stanziati per realizzarla: 23 milioni di euro. Un incontro fortemente voluto dai cittadini e finalmente  ottenuto a  seguito dell’occupazione degli uffici Ater dello scorso 7 novembre ad opera degli stessi Comitati. Introducendo la seduta, il presidente Rodolfo Gigli (Udc) ha parlato di due ipotesi in campo «demolire Corviale e realizzare un nuovo complesso, oppure procedere senza indugio all'utilizzo delle risorse disponibili». «Non ho revocato gli stanziamenti ma stiamo verificando se quei fondi siano nella effettiva disponibilità della Regione e la fattibilità del progetto».

E’ stata la risposta dell'assessore alla Casa Teodoro Buontempo alle richieste dei comitati, precisando che sono in corso due distinti finanziamenti, il primo per la riqualificazione del quarto piano, il secondo per la cosiddetta «verticalizzazione», ovvero la suddivisione del complesso in 27 blocchi separati. «Bisogna capire se il ministero è ancora d'accordo con il progetto di ristrutturazione del quarto piano – ha detto l’assessore – la ristrutturazione di questo spazio, in origine destinato a esercizi commerciali e poi occupato da 125 famiglie, non è sicuramente semplice. Per quanto riguarda la verticalizzazione, la Regione non ha toccato quei fondi. Al tempo stesso, stiamo continuando a lavorare per valutare se sia possibile costruire nuovi appartamenti per le 6.500 famiglie, utilizzando il serpentone per uffici oppure demolendo del tutto il complesso». Il presidente dell'Ater di Roma, Bruno Prestagiovanni ha precisato «di aspettare le indicazioni della Giunta regionale», anche se si è detto «pronto ad approvare i progetti esecutivi per la ristrutturazione del quarto piano di Corviale».

Chiarezza sulla volontà politica è stata chiesta dai comitati degli inquilini, dal presidente del XV Municipio, Gianni Paris e dai consiglieri regionali dell'opposizione, Claudio Mancini, Tonino D'Annibale, Carlo Lucherini del Pd e Ivano Peduzzi (Fds) che hanno annunciato che l'opposizione chiederà un Consiglio regionale straordinario su questo tema. «Ciò che più preoccupa è che lo stesso Buontempo non è in grado di dire se il ministero ha eliminato questi fondi – ha dichiarato Luigi Nieri, Capogruppo di Sel nel al consiglio regionale – Senza queste risorse Corviale rischia di essere abbandonata al degrade».

Ivan Selloni

Michela Di Piazza