Siria: sit-in pro-regime in piazza ss. Apostoli

0
19

Mentre in Siria, contro il regime di Bashar al-Assad, presidente dal 2000, proseguono le proteste, quotidianamente represse nel sangue dal governo, nel centro di Roma, in piazza Santissimi Apostoli, si sta svolgendo un sit-in di una cinquantina di persone a sostegno del presidente siriano.

I manifestanti, tra cui diversi bambini, stanno sventolano bandiere della Siria e piccoli cartelli con l'immagine del leader di Damasco, tra canti e balli con musica araba in sottofondo.

«Siamo qui contro l'ingerenza straniera in Siria e per denunciare le bugie delle televisioni arabe sulla situazione nel nostro Paese – ha spiegato il presidente dell'Associazione della comunità siriana in Italia, che ha promosso il sit-in, Abu Abbas Jamal -. Fanno vedere cose che non esistono, è tutta una messa in scena. Non vogliono abbattere Assad, vogliono dividere la Siria in tre parti, perché è l'unico Paese arabo che ha una politica autonoma. Assad farà svolgere libere elezioni nel 2013». La manifestazione di piazza Santissimi Apostoli è polemicamente diretta anche contro la Lega Araba, che ha denunciato gli ormai otto mesi di violenta repressione del regime siriano ai danni degli oppositori. «Siamo stati in Siria 20 giorni fa, abbiamo visitato Damasco ed altre città: non abbiamo visto un solo militare per le strade – ha affermato il vice presidente della comunità, Assad Bachar -. I morti sono quasi tutti appartenenti alle minoranze etniche e alla polizia che li difende».