Bravetta, sventato furto alle poste : Volevano forzare caveau

0
37

Probabilmente hanno fatto scattare l’allarme in attesa della verifica del personale della vigilanza privata. E’ successo questa notte intorno alle 3 in un ufficio postale in Via di Bravetta. Dopo il primo controllo, il personale addetto alla sorveglianza non ha riscontrato alcuna anomalia. Una volta allontanatisi probabilmente i ladri, intenzionati a mettere a segno il colpo, hanno atteso il momento propizio per rimettersi all’opera. Qualche ora dopo infatti, dopo aver forzato la porta di accesso posteriore e disattivato i sistemi di videosorveglianza, hanno cominciato a smantellare con un martello pneumatico la struttura muraria del caveau. Il personale della Polizia Postale tuttavia anche sulla base del primo allarme scattato, ha effettuato un secondo controllo scoprendo che in un locale adiacente al caveau erano stati abbandonati numerosi utensili. Un martello pneumatico, alcuni frullini, una fiamma ossidrica, mazzette e scalpelli utilizzati per demolire la parete di accesso alla cassaforte. 
I ladri probabilmente “disturbati” dall’intervento della Polizia e forse avvisati anche da un loro complice all’esterno, si sono allontanati poco prima, dopo aver divelto una recinzione e approfittando del buio sono fuggiti in una vasta zona di campagna nei pressi dell’ufficio postale. Immediato l’intervento di altre unità operative che hanno effettuato una perlustrazione nella zona, mentre elementi che potrebbero essere utili alle indagini sono stati recuperati sul luogo del tentato furto e sono tuttora al vaglio della Polizia Scientifica. Da un primo esame non risulta essere stato asportato nulla dal caveau e dagli altri uffici che fanno parte della sede Postale.