Aggressione squadrista a esponenti Pd: arrestato “Zippo”

0
37

A seguito delle indagini sull'aggressione di alcuni esponenti del Partito Democratico, avvenuta la notte del 3 novembre scorso nella zona di Prati Fiscali, è stato arrestato questo pomeriggio Alberto Palladino, detto “Zippo”, esponente del gruppo politico Blocco Studentesco.

La notte del 3 novembre 2011, in Roma, tra Largo Valtournanche e Via dei Prati Fiscali, un gruppo di 15 persone, coperte dai caschi e armate di bastoni e mazze ferrate, aggredì violentemente 5 esponenti del movimento giovanile del Partito Democratico che avevano da poco terminato l'affissione di alcuni manifesti. L'aggressione, particolarmente violenta, venne interrotta solo dall'intervento casuale di una pattuglia dei Carabinieri che stava transitando proprio in Via dei Prati Fiscali. Nella fuga vennero abbandonati sul posto anche dei bastoni e delle mazze ferrate.

Le indagini, immediatamente condotte dai carabinieri della compagnia Roma Monte Sacro e dal reparto anticrimine carabinieri di Roma, hanno permesso l'acquisizione di elementi di certezza della partecipazione di Alberto Palladino all'aggressione, peraltro unico del gruppo aggressore rimasto volutamente a volto scoperto. Alberto Palladino è da poco rientro in Italia dalla Thailandia, Paese dove si era recato qualche giorno dopo l'aggressione.

Soddisfatto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti: “Ringrazio le Forze dell'Ordine per l'arresto del militante di destra di CasaPound accusato di aver aggredito e malmenato a colpi di spranga qualche settimana fa dei giovani militanti del Pd che stavano affiggendo manifesti nel IV Municipio di Roma. Ora la Magistratura accerterà le sue responsabilità in via definitiva. È importante ribadire con forza per l'ennesima volta che a Roma deve essere garantita la possibilità, a tutti gli schieramenti, di poter esercitare la propria attività politica serenamente e senza essere oggetto di violenze e intimidazioni”.