Albano, un Comitato di legalità fatto dai giovani

0
22

Con un semplice click, da oggi, è possibile dire la propria su un tema difficile, vasto e complicato come quello della legalità. L’assessorato alle Politiche giovanili, infatti, ha creato il primo Comitato della legalità ad Albano, usufruendo di una delle strutture maggiormente utilizzate da giovani e cioè il social network facebook (basta cercare Comitato di legalità Albano). «Dopo un incontro con studenti ed insegnanti – afferma l’assessore Pino Rossi – abbiamo pensato che fosse molto più interessante e stimolante far arrivare “dal basso”, dai giovani, i temi che il comitato dovrà trattare. Una sorta di forum dove ognuno possa dire la propria, confrontarsi, sollevare problemi inerenti alla legalità e costruire una strada che possa, un domani, creare un comitato attivo sul territorio, in particolare all’interno delle scuole».

L’obiettivo finale, infatti, è di creare un gruppo di giovani che in accordo con il Comune possa essere sensibilizzato e sensibilizzare a sua volta sulla questione legalità. Con un proprio linguaggio. Dando spazio ai temi che stanno loro più a cuore e facendo ristudiare, allo stesso tempo, le istituzioni, il rispetto e l’accesso alla pubblica amministrazione come strumento per far valere i propri diritti. Oltretutto, il Comune ha messo a disposizione dei ragazzi il giornale “Albano inComune”, dove terranno una rubrica per l’aggiornamento delle loro attività, e “Radio Alba”, per costruire intorno alla comunicazione, e in particolare alla radio che riporta alla mente personaggi che hanno combattuto la mafia attraverso le onde radiofoniche, una rete civica che possa supportarli e prenderli ad esempio nelle loro azioni quotidiane.