Crisi Sigma-tau, De Fusco vuole un posto al tavolo di concertazione

0
24

Il sindaco di Pomezia Enrico De Fusco scrive all’assessore al Lavoro della Regione Lazio Mariella Zezza sulla crisi dell'azienda Simatau, che ieri ha avviato le procedure di cassaintegrazione per 569 dipendenti: "Avendo appreso le intenzioni della società in merito al piano di risanamento organizzativo ed economicofinanziario che intende operare – si legge nella nota diramata dal primo cittadino pometino – e nutrendo comprensibili preoccupazioni rispetto alle poderose misure prefigurate dall’azienda e al numero di dipendenti coinvolti, con la presente sono a richiederle, qualora venisse convocato un tavolo di concertazione, di prendervi parte in considerazione della preminente rilevanza posseduta da quanto suddetto per il futuro economico-occupazionale del comune”.

«La crisi della Sigma-tau – ha dichiarato il sindaco – interessa non solo centinaia di famiglie del territorio, ma tutta la nostra città che per anni ha visto questa industria farmaceutica come uno dei punti di riferimento per la crescita e lo sviluppo di Pomezia».