Lavoratori Sigma Tau in sciopero e presidio davanti la sede

0
28

Oltre lo sciopero è in corso un presidio di centinaia di lavoratori della Sigma-Tau di Pomezia, in via Pontina, per protestare contro l’avvio delle procedure di cassa integrazione straordinaria per 569 dipendenti dell’azienda farmaceutica, questione costantemente seguita da Cinque Giorni.

 e condivisa dalla Cigil del Comprensorio Pomeiza-Castelli-Subiaco-Colleferro.

“Condividiamo la posizione della Rsu e l’iniziativa assunta dalle Segreterie Nazionali di Categoria, che hanno chiesto un incontro urgente al Ministro dello Sviluppo Economico – ha detto Giuseppe Cappucci, segretario generale della CGIL del Comprensorio Pomezia-Castelli-Subiaco-Colleferro, e Gianni Leonetti, della segreteria della Cdlt – Sono pienamente motivate, in assenza di un confronto su un piano industriale ed in presenza di una procedura unilaterale, le forme di protesta e mobilitazione messe in campo dalle rappresentanze sindacali. E’ necessario – concludono parlando davanti ai cancelli dello stabilimento – un confronto fra parti sociali, istituzioni ed azienda per garantire il futuro del gruppo e salvaguardare i posti di lavoro”.

Sulla questione si è espresso anche Lionello Cosentino della commissione Sanità del Senato, secondo il quale risulta “insostenibile insostenibile l'atteggiamento della casa farmaceutica di ricorrere alla cassa integrazione per 569 lavoratori senza aprire un tavolo di confronto, come richiedono gli stessi sindacati, per spiegare ai lavoratori le strategie di ristrutturazione industriale che l'azienda intende attuare".

"Pur considerando la grave crisi che attraversa l'intero settore farmaceutico – sostiene il senatore – è importante ricordare che la Sigma Tau, a prevalente occupazione femminile, è una realtà significativa per l'economia del territorio che va difesa e tutelata. E' per questo che chiediamo al governo e alla regione Lazio un impegno serio per risolvere la trattativa nell'interesse generale ma soprattutto per il futuro dei dipendenti e delle loro famiglie", conclude.

 

Per approfondimenti:

“Sigma-Tau, cassaintegrazione per 569 lavoratori” (http://www.cinquequotidiano.it/news.asp?id=5214)

"Licenziamenti 'selvaggi' alla Sigma Tau" (http://www.cinquequotidiano.it/news.asp?id=5010)