Africano sequestra coinquilina e la rilascia dopo riscatto di 200 euro

0
17

Un trentenne di nazionalità romena, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia con l’accusa di estorsione aggravata ai danni di una connazionale di 40 anni. L’uomo, dopo aver appreso l’intenzione della donna di abbandonare una stanza della propria abitazione che le aveva impropriamente ceduto in subaffitto, la minacciava ripetutamente con un coltello da cucina, costringendola a reperire in tempi rapidi la somma di euro 200. La donna, trattenuta contro la propria volontà presso la citata abitazione, è stata rilasciata solo dietro il pagamento della cifra richiesta, operato dalla sorella della vittima, sopraggiunta sul posto dopo essere stata appositamente contattata. L'intervento dei militari dell’Arma, richiesto dalla vittima subito dopo i fatti, ha garantito l'individuazione del colpevole e la restituzione della somma estorta. La vittima, visibilmente scossa dall’accaduto, è stata ulteriormente rassicurata dall’immediata associazione dell’arrestato presso la casa circondariale “Regina Coeli”.