Terrorismo, buste con proiettili per sindaco Alemanno e ministro Severino

0
61

È allarme terrorismo nella Capitale. Dopo il pacco bomba recapitato al direttore di Equitalia, questa mattina sono state intercettate due buste contenenti proiettili: una indirizzata al ministro della Giustizia, Paola Severino, e rinvenuta presso il centro di smistamento postale di Piazza san Silvestro; l’altra, indirizzata alla segreteria particolare del sindaco Gianni Alemanno e individuata presso l'ufficio postale di via Marmorata.

Nella busta indirizzata al primo cittadino, oltre a due proiettili calibro 40, è stato trovato un messaggio minatorio che portava la firma "Nucleo Mario Galesi per i Pac" e faceva riferimento alla gambizzazione di Andrea Antonini, un esponente di Casapound, centro sociale di destra: “Due gli Antonini da poter gambizzare purtroppo Vittorio aveva altro da fare. Con te useremo questi per equita”.

“Solidarietà personale e istituzionale – sono stati espressi dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti – al ministro Severino e al sindaco Alemanno che sono stati oggetto di una grave intimidazione. In un momento sociale e politico così complesso è necessario che tutte le Istituzioni non sottovalutino e respingano con forza queste vili provocazioni eversive”.

Rammarico e preoccupazione sono stati espressi invece da Gianni Sammarco, deputato e coordinatore di Roma del Pdl, secondo il quale “bisogna prendere atto della volontà ormai conclamata, da parte di qualcuno, mitomane o criminale lo stabiliranno gli inquirenti, di creare un clima di terrore e intimidazione intorno alle istituzioni. Occorre dare una risposta durissima a tutti i livelli: dal punto di vista investigativo per individuare i responsabili, da quello politico per dimostrare coesione e solidità. Al Sindaco Gianni Alemanno esprimo tutta la mia vicinanza personale e solidarietà da parte di tutto il Pdl”.