Niente accordo, si “spengono” le luci

0
17

Niente accordo? Niente luci. Le chiacchiere stanno a zero e per quanto l’Amministrazione abbia cercato di coinvolgere i commercianti e le associazioni ci categoria, proprio la mancata fumata bianca su questo fronte sta portando ad un Natale sostanzialmente al buio. Mentre, insomma, i Comuni limitrofi si accendono – chi più chi meno – di cascate di luci e di bandoni colorati, a Grottaferrata viene lasciato tutto alla libera iniziativa o, al più, a addobbi locali. Il Comune tra oggi e domani dovrebbe illuminare alcune delle piazze principali, senza dare troppa priorità al corso anche se è evidente che quello resta il cuore commerciale della città.

Certo è che però a Palazzo Consoli ci sia grande delusione per la mancata partecipazione dei commercianti a quello che poteva essere un cammino comune. Nel frattempo l’Amministrazione cittadina insieme ad alcune associazioni e al Consiglio giovani ha organizzato un calendario di eventi ed appuntamenti: pochi soldi in cassa, ma il tentativo di realizzare una serie di iniziative che possano coinvolgere tutte le fasce d’età. Il momento clou sarà probabilmente quello della befana degli sportivi, il 5 gennaio: tre giorni dopo il concerto di Capodanno. Doveva insomma essere un Natale di rilancio dopo le stentate iniziative di 12 mesi fa ed invece, se possibile – nonostante la buona volontà di molti ma non di tutti – andrà anche peggio. E il malumore che serpeggia nelle stanze comunali è evidente così come evidente appare il fatto che non ci sia alcuna associazione di categoria in grado di rappresentare unitariamente i commercianti ed i ristoratori. Ognun per sé, Grottaferrata per tutti. E chi se ne importa se la città resterà al buio. 

 Marco Caroni