Artista stalker tormenta gallerista: arrestato

0
22

Non si era rassegnato alla fine della storia e da circa due anni, G. L., 32enne artista aveva iniziato a tormentare una gallerista romana conosciuta per motivi di lavoro. L’uomo la opprimeva con uno stillicidio quotidiano di sms, telefonate, minacce e ingiurie imputandole di essere la causa del suo fallimento sentimentale, così la donna si è rivolta agli agenti che l’hanno arrestato per il reato di stalking e ricoverato in una casa di cura.

Tutto era iniziato nel 2009 quando G.L. per un breve periodo aveva esposto le sue opere presso la galleria d’arte della donna. Finito il rapporto di lavoro, l’artista aveva cominciato a pedinarla e a tartassarla di telefonate. Le attenzioni ossessive dell’uomo si erano presto tramutate in un vero incubo per la signora. Telefonate e messaggi dal tono intimidatorio e ingiuriose sul cellulare a tutte le ore del giorno e della notte, seguiti da pedinamenti e appostamenti sotto casa e sul luogo di lavoro erano ormai diventate un incubo. Inoltre, aveva fatto installare un sofisticato sistema di videosorveglianza sotto la sua abitazione.