Ostia, bagnino arrotondava spacciando droga: in manette

0
24

Un insospettabile 45enne romano incensurato, bagnino di professione, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Ostia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, residente in un appartamento alle “Terrazze del Presidente,” nel quartiere residenziale di Acilia, d’estate svolge l’attività di assistente bagnante in un noto stabilimento balneare lidense. Nella stagione invernale, per sbarcare il lunario, aveva scelto un’attività tanto remunerativa quanto rischiosa. I Carabinieri, infatti, lo hanno sorpreso in via Mar dei Coralli mentre, alla guida di una lussuosa auto, si è avvicinato ad un uomo che lo stava attendendo sul margine della strada. Sicuro di essere lontano da “occhi indiscreti”, il 45enne ha consegnato al “cliente” una dose di cocaina, ricevendo in cambio 50 euro. I militari, che già da qualche giorno stavano seguendo i suoi spostamenti avuto sentore della sua illecita attività, erano nascosti tra gli arbusti poco distanti e prima che il pusher potesse ripartire con il suo bolide, lo hanno bloccato. Gli uomini dell’Arma hanno fermato anche l’acquirente, un 50enne residente all’Infernetto, che è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti.

Durante la perquisizione dello spacciatore, i Carabinieri hanno trovato nelle tasche dei suoi pantaloni, tre spinelli già confezionati e altre 21 dosi di “polvere bianca”, tutte accuratamente sigillate in bustine termosaldate e pronte per essere vendute. Sequestrata anche la somma di 300 euro, ritenuto provento dell’attività di spaccio.