Consorzio Dragona, in due anni persi 500 posti

0
24

«I dipendenti delle cento imprese che fanno parte del Consorzio di Dragona, sono passati in due anni da 2.000 a 1.500. C'è stata inoltre una diminuzione del fatturato anche del 30 per cento e qualcuno oggi rischia di chiudere». A lanciare l'allarme ieri il presidente del Consorzio Industriale Dragona, Ferdinando Biancavilla a margine dell'incontro, organizzato da Federlazio, presso il Consorzio Industriale di Dragona, per la presentazione del progetto riguardante le borse lavoro sociali.  

«Le piccole aziende – ha continuato Biancavilla – vivono di commesse indotte e se le medie e le grandi aziende non hanno lavoro conseguentemente ne risentono le piccole. Il lavoro sta cambiando e produrre sul posto non è più conveniente. Conviene invece acquistare un prodotto non finito, aggiungere qualcosa e rivenderlo direttamente in azienda. Per questo abbiamo chiesto all'assessore Bordoni di aprire al commerciale il polo industriale di Dragona».

cinque