«La Regione ci paghi le indennità»

0
92

Uno sciopero per dire basta a precarietà e mancati stipendi. Quella di mercoledì è stata una giornata di protesta al tribunale di Velletri per 40 tirocinanti che dalla Regione Lazio attendono ancora le paghe degli ultimi tre mesi: «Come lavoratori precari della giustizia – spiega il portavoce, Emiliano Viti – abbiamo deciso di sospendere la nostra attività negli uffici giudiziari di Velletri e Roma. Questa decisione è stata presa perché le indennità che avremmo dovuto ricevere dalla Pisana non sono state pagate».

Stipendi che ammontano a circa 300 euro mensili: un’inezia. Sotto accusa è l’assessore regionale e alle politiche sociali, Mariella Zezza. «Dall’assessorato ci è stato confermato – specifica Viti – che manca la copertura economica e che nel secondo semestre del tirocinio potremmo essere inviati in altri uffici giudiziari: da Velletri a Civitavecchia ad esempio. Tali decisioni potrebbero pesare sul nostro carico di spese e compromettere il percorso di formazione e reinserimento lavorativo».  

Un percorso, quello dei 40 tirocinanti, iniziato nel giugno 2010 con la Provincia di Roma e che ha intrapreso la strada del calvario, una volta passato sotto la Regione. «Sembra che dovremmo aspettare la riapertura del bilancio regionale di gennaio. Se saremo fortunati – incalza il portavoce – i primi spiragli di luce si vedranno solo a febbraio. Ma allo stato dei fatti rimaniamo dubbiosi, visto che ci sono già grandi problemi a reperire risorse per pagare i nostri primi sei mesi di tirocinio. Figuriamoci il resto».  Veramente un peccato, visto e considerato che il lavoro dei 40 lavoratori cassaintegrati e in mobilità è stato «ampiamente apprezzato dai presidenti dei tribunali e dei cittadini che quotidianamente incontriamo nelle cancellerie», racconta Viti che poi esorta la Zezza al dialogo per avere risposte certe sul futuro e sui pagamenti: «Magari dicendo – chiosa il portavoce – che fine ha fatto il “cantiere-giustizia” che a maggio aveva preannunciato in un convegno pubblico al tribunale di Civitavecchia».

 Marco Montini

È SUCCESSO OGGI...

L’associazione degli ambulanti in allarme scrive a Papa Francesco

I rappresentanti della categoria degli ambulanti d'Italia hanno sottoscritto ed inviato una lettera  a  Papa Francesco, inoltrata anche al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e alla presidentessa della Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni. Nella...

Roma, pusher massacrato con una mazza da baseball

Fratture multiple a gamba, braccio e parte del cranio. E’ l’esito della violenta aggressione avvenuta a Colle Salario la sera del 23 luglio scorso. Vittima, uno spacciatore della zona. Autore del gesto, un romano di 22 anni che...

«Paga o pubblico il video a luci rosse»: ragazza finisce in manette a Roma

I Carabinieri della Stazione Roma Prenestina hanno arrestato una cittadina etiope, di 28 anni, che aveva tentato di estorcere 30mila euro ad un uomo con il quale aveva avuto rapporti sessuali e durante i...
Incendio in un pub, evacuato lo stabile

Rogo Castel Fusano, terzo incendiario arrestato dai carabinieri

Una terza persona è stata sorpresa ieri pomeriggio ad appiccare il fuoco nella pineta di Castel Fusano. I Carabinieri del Gruppo Forestale di Roma hanno arrestato per incendio boschivo un 36enne iracheno, regolare sul...

Città Metropolitana, la scarsa trasparenza sui superstipendi dei dirigenti di un ente che...

La Città metropolitana di Roma è l'ente che ha ereditato le competenze della Provincia con qualche delega in più attribuita dalla Regione Lazio. Ma per dare una parvenza di democrazia, visto che nelle Città metropolitane  non si vota...