Sciopero, adesione al 68%. Ferme metro, ferrovie e bus

0
23

E' iniziato a Roma alle 8.30 lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa, Faisa-Cisal e Fast e secondo quanto rilevato dall’Atac, l’adesione alle 11 era del 68%.

Dalle 9 sono ferme la metro A e B, la Roma-Lido: ferrovia Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. La fascia di garanzia prevista dalla legge garantirà la ripresa dei servizi di trasporto tra le 17 e le 20.

Non sono attivi anche tutti i servizi al pubblico dell'Agenzia Roma servizi per la mobilità (piazzale degli Archivi 40); contact center 0657003 compreso ad eccezione delle informazioni su orari e percorsi. Chiusi anche i box informazioni della stazione Termini e di Fiumicino e check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo). E la Centrale della Mobilità non é presidiata nel corso della mattinata

Sempre oggi, tra le 8,30 e le 16,30 allo sciopero di 24 ore si sommano due proteste indette, in ambito locale, da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti e Sul.

Sono esclusi dallo sciopero portieri, guardiani, addetti ai centralini telefonici e ai servizi di sicurezza compresi quelli delle metropolitane, gli ingegneri centrali, i capi tecnici centrali, i capi movimento centrali e dovrà essere garantita la presenza dell’ausilio in ‘sala operativa’.