Rifiuti, Alemanno fa un passo indietro

0
38

Nulla di nuovo e di sconcertante. Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno aveva definito nei giorni scorsi la proroga di Malagrotta, scatenando così una nuova polemica con i territori di Riano e Corcolle. Dopo lo scontro con la Polverini e lo stesso commissario Pecoraro, il primo cittadino è tornato a difendere gli interessi politici della capitale. Alemanno ha precisato ieri che «ogni mese che passa su Malagrotta è un mese che non va bene. Prima si riesce a chiudere, prima si creano le alternative e meglio è. Speriamo sia l'ultima proroga. Malagrotta va chiusa e va chiusa il prima possibile». Non ci sono più nelle sue parole quei dubbi sulle scelte operate. Ora il sindaco approva e fa finta di non sentire la voce dei territori intorno a Roma. E da Riano e Corcolle tornano le accuse.

«Proprio l'esperienza terribile di Malagrotta  dovrebbe  far capire  al sindaco di Roma Alemanno che di discariche non se ne devono mai più aprire da nessuna parte» – afferma Italo Arcuri, vice sindaco del Comune di Riano. Critiche e accuse anche da tutto il Pd in Campidoglio, che ha convocato ieri in via delle Vergini una conferenza dal titolo "Roma emergenza rifiuti". Avviare a pieno regime gli impianti di trattamento meccanico biologico già realizzati, chiudere la discarica di Malagrotta e non procedere con nuove discariche nella Valle Galeria, abbandonare la logica delle mega-discariche ed attuare una seria riconversione del sistema rifiuti. Queste le proposte del Pd di Roma e dei Gruppi consiglieri Pd Campidoglio, Pd Provincia di Roma e Pd Regione Lazio. Presente all'iniziativa anche il segretario Pd Roma, Marco Miccoli, che ha evidenziato che «a gennaio Roma potrebbe essere come Napoli perché siamo in piena emergenza rifiuti. Sono 4 anni che Alemanno governa Roma e non può più delegare le responsabilità. Roma potrebbe salvarsi, basterebbe arrivare al 40 per cento per evitare il conferimento del tal quale in discarica. Basta guardare anche i numeri della Provincia: con il porta a porta si è passati da 25 a 450mila abitanti con un investimento di 27 milioni di euro. Serve anche una battaglia culturale che sensibilizzi i cittadini. Per questo – ha concluso Miccoli – spenderemo tutto il prossimo anno, andando in tutti i municipi, per la campagna di sensibilizzazione nei territori, iniziando con la campagna di manifesti delle prossime settimane».

Una polemica, quella sui rifiuti, che ha spinto a una presa di posizione anche il presidente della Camera Gianfranco Fini. A spingere la seconda carica istituzionale del Paese a prendere posizione contro la localizzazione dei rifiuti nel Comune limitrofo a Roma è stata l'associazione “Ambiente è Vita” che ha inviato una pressante lettera allegata all'esposto-denuncia alla Procura della Repubblica, contro la localizzazione dell'impianto per lo smaltimento dei rifiuti. Il presidente ha trasmesso il contenuto alla Commissione parlamentare Ambiente e Territorio e alla Commissione d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, «in modo che i deputati che ne fanno parte, possano prenderne visione e assumere tutte le iniziative che ritengano opportune».

cs

È SUCCESSO OGGI...

Terribile incidente, uomo investito da un’auto: è grave

Tremendo incidente stradale a Roma, in zona Colli Albani: un uomo di 57 anni è stato investito nel pomeriggio di domenica 28 maggio, intorno alle 16.30, mentre attraversava la strada in via Rocca Priora. Sul posto...

Incidono iniziali su una colonna, denunciati

Due giovani sono stati denunciati dalla polizia a Roma, sabato scorso, per aver inciso delle iniziali su una colonna al Palatino. Sono stati alcuni addetti a notare i ragazzi, seduti su una colonna a terra,...

Due incendi nei pressi della capitale: a fuoco rifiuti e discarica

Un incendio sta interessando la zona di via di Tor Cervara 140 da ieri sera. Si tratta di una zona a ridosso del parco della Cervelletta, alle spalle di via Salviati. Stanno bruciando immondizia e rifiuti,...
civitavecchia

Aveva una “clinica di moto rubate”: arrestato il “mago del telaio”

Al termine di una lunga e meticolosa indagine dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, è finito in manette il “Mago del telaio”, un meccanico romano di 53 anni con precedenti, arrestato in esecuzione...

Violenta lite con i vicini, fermata una coppia

Una coppia barricata nella propria auto, un uomo e una donna che impedivano loro di uscire dal veicolo e di allontanarsi. Questa la scena presentatasi alle pattuglie del Reparto Volanti, giunte in una via di...