Assalto alle banche Fiamme e molti danni

0
17

Un blitz notturno ben organizzato, probabilmente eseguito da veri specialisti del settore. Si sono firmati con la tipica “A” degli anarchici e nessuno li ha visti.  Nel mirino è finita, come era accaduto una decina di giorni fa con la filiale Unicredit di piazza Roma, la città delle banche, ovvero Frascati. Ma analoghe azioni in questi giorni sono state compiute in altre città e praticamente in mezza Italia. Quello agli sportelli della Deutsche Bank di piazza San Pietro e della Banca popolare di Sondrio di via Cairoli è stato un vero e proprio assalto. Ad avere la peggio sono stati i locali di quest’ultima filiale: dopo aver presumibilmente gettato del liquido infiammabile nel locale dello sportello bancomat, i malviventi hanno dato fuoco alla banca, distruggendone l’ingresso, le porte di sicurezza e danneggiando sistemi di sicurezza locali interni.  

Il “raid notturno” degli anarchici è accaduto ieri tra le 2,30 e le 3 di notte: nessuno, a quanto pare, ha sentito nulla e dunque è da escludersi che a provocare tanti danni sia stata l’esplosione di una bomba carta. A lanciare l’allarme sarebbe stato un passante e per qualche minuto si è temuto che dovesse rendersi necessario lo sgombero della palazzina al cui piano terra si trova la banca.  Meno grandi i danni alla “centralissima” Deutsche di piazza San Pietro, sportello aperto pochissimi mesi fa tant’è che ieri mattina nonostante le scritte ingiuriose sui muri esterni e i colpi di mazza alle vetrine blindate la filiale era regolarmente aperta al pubblico. Grande lo sconcerto e la preoccupazione in città: il sindaco Di Tommaso, particolarmente colpito da questi eventi, ha convocato una riunione d’urgenza con carabinieri, polizia, finanza e polizia locale.

Marco Caroni