Gdf sequestra 3 tonnellate botti illegali e giochi pericolosi

0
64

Oltre tre tonnellate di fuochi artificiali illegali sequestrati, circa un milione e settecentomila luminarie e giocattoli natalizi e 4 persone denunciate rappresentano il bilancio di alcune operazioni condotte dai finanzieri del Comando Provinciale Roma che, con l’approssimarsi delle festività natalizie, hanno intensificato i controlli nel settore della vendita e detenzione dei prodotti di largo consumo durante il periodo natalizio.

Teatro delle diverse operazioni condotte in questi giorni è soprattutto la zona Prenestina, dove sono ubicati numerosi depositi commerciali. Proprio in quest’area, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, dopo alcuni giorni di pedinamenti e appostamenti, hanno individuato un magazzino pieno di artifizi pirotecnici, posto al piano terra di un edificio di più piani, anche adibiti a civili abitazioni con evidente rischio, quindi, per gli ignari occupanti. 
E’ così scattato il blitz che ha permesso alle fiamme gialle di via dell’Olmata di rinvenire, stipate in totale violazione delle norme di legge sulla sicurezza, ben 2,2 tonnellate di fuochi d’artificio della tipologia “fontane”, “candele”, “raudi” e “bengala” di produzione cinese. Nel corso dell’operazione, i finanzieri hanno complessivamente sequestrato oltre 270.000 artifizi pirotecnici ed il deposito dove gli erano conservati.

Sempre nella stessa zona, i militari della Compagnia di Velletri hanno individuato un deposito di materiale esplosivo con quantitativi stoccati di gran lunga superiori al limite consentito dalle licenze di esercizio. All’interno del locale i finanzieri veliterni hanno, infatti, rinvenuto oltre dieci quintali di “botti” di origine orientale, importati in Italia come fuochi di libera vendita, ma contenenti un quantitativo elevato di polvere pirica. Per i responsabili dei magazzini, ambedue cittadini cinesi, è scattata la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Roma.

I baschi verdi del II Gruppo di Ostia hanno poi scoperto, grazie al capillare controllo economico del territorio, due diversi depositi – gestiti, anch’essi, da due cittadini cinesi – contenenti 1.700.000 articoli tra giocattoli e luminarie natalizie privi della dicitura “CE” o recanti un’indicazione contraffatta e, quindi, potenzialmente pregiudizievoli per la salute dei consumatori. 

È SUCCESSO OGGI...

Siccità, sindaci del Lago in presidio fuori dal Campidoglio durante il vertice Acea

I sindaci del lago di Bracciano aspetteranno fuori dal Campidoglio, fasce tricolore indosso, l'esito dell'incontro convocato dalla sindaca Raggi con Acea e Regione Lazio questo pomeriggio per trovare una soluzione al problema acqua e...

Stalker recidivo: continua a perseguitare l’ex moglie e i familiari

  Non è stato sufficiente essere già stato arrestato nel 2012 per atti persecutori dagli stessi agenti della Polizia di Stato del commissariato di Albano Laziale. Un 41enne di Ariccia, ha continuato a perseguitare e minacciare la sua...

Maccarese, al Castello Miramare tra sport e una serata senegalese

Mondofitness raddoppia. Oltre alla tradizionale location dello stadio Paolo Rosi il Villaggio più sportivo della Capitale sarà anche nello splendido scenario del Castello Miramare di Maccarese (via di Praia a Mare Maccarese), per accogliere...

Arrotonda la pensione spacciando nel parco: fermato 66enne

Continuano i controlli della Polizia di Stato nella zona di Colli Aniene: gli agenti del commissariato San Basilio, diretto da Agnese Cedrone, hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un pregiudicato romano di...
Bimba morta cosenza

Tragico incidente vicino Roma: muoiono padre e figlio di soli 5 anni

Tragico scontro avvenuto lo scorso pomeriggio sulla 156 dei Monti Lepini, all'altezza del chilometro 18, nel territorio di Prossedi, al confine con Giuliano di Roma (provincia di Frosinone). A perdere la vita padre e figlio...