Nuovo sangue sulle strade della Capitale (Foto)

0
34

Spari in strada in via Ferruccio Mengaroni, a Tor Bella Monaca. Un pregiudicato di 50 anni, Gioacchino Agliano, è stato gambizzato da due killer su uno scooter.

La vittima, ferita alla gamba, ha perso molto sangue ma non sarebbe in pericolo di vita. Quando è stato soccorso era in stato di shock e non aveva con sé i documenti. Prontamente trasportato al policlinco Tor Vergata ha dovuto subire un intervento chirurgico: uno dei proiettili, infatti, gli aveva reciso un'arteria. A ferire alla gamba sinistra Agliano, tossicodipendente pluripregiudicato con precedenti per rapina, spaccio, oltraggio e resistanza a pubblico ufficiale, sono stati due proiettili. Il terzo, forse quello fatale, non è partito perché l’arma si è inceppata. I due killer si sono quindi dileguati.

“L’ennesimo agguato a Roma mostra ancora una volta la debolezza della sicurezza a Roma – ha commentato il consigliere del Pd capitolino, Dario Nanni, membro della commissione sicurezza del Comune di Roma – Più volte il Sindaco aveva annunciato l’arrivo di rinforzi mai giunti come i mille poliziotti di questa estate. La sicurezza a Roma non aumenterà solo con un po’ di telecamere in più o delegando ai vigili urbani un parte dell’attività investigativa. Per battere la mafia e la criminalità organizzata c’è bisogno di altro. Soprattutto l’Amministrazione comunale non si deve sostituire al Ministero degli interni ma deve fare la sua parte in quello che gli compete di più: la riqualificazione delle periferie, l’intervento sociale e il sostegno alla parte sana della società cercando il concorso in questa battaglia di tutta la società civile. L’avvio nei municipi delle Consulte della Legalità da me proposte nei giorni scorsi vanno in questa direzione, far scendere in campo la società civile fatta di associazionismo, parrocchie, circoli sportivi, rappresentanti di categoria ecc. significa accendere migliaia di telecamere sul territorio. Il disegno del Sindaco contro la criminalità organizzata è già fallito. Solo con l’intelligence o battaglioni di uomini armati non si porrà termine all’assalto della criminalità organizzata alla Capitale”.