Trastevere, fermato un ultras per pestaggio

0
19

Gli investigatori della Squadra Mobile di Roma e del Commissariato Trastevere, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un giovane, A.B. di 26 anni, ritenuto responsabile dell’aggressione avvenuta la notte del 23 dicembre in vicolo del Bologna a Trastevere.

Secondo una prima ricostruzione l’aggressione sarebbe maturata per futili motivi e sembra per vecchi contrasti. Il fermato ha ammesso le proprie responsabilità per fatti riconducibili a futili motivi. L’aggressione sarebbe avvenuta in vicolo del Bologna di fronte ad una vineria-libreria in danno di due giovani che, insieme ad un gruppetto di amici, stavano consumando delle birre. Uno dei due giovani aggrediti si trova tuttora ricoverato al Policlinico Umberto I e non corre pericolo di vita.

Recuperata dagli investigatori anche l’arma utilizzata per l’aggressione, una torcia di grosse dimensioni, utilizzata a guisa di manganello per colpire al capo i due giovani malcapitati. Il ragazzo fermato dalla Squadra Mobile è conosciuto come gravitante nelle tifoserie ultras della Roma.