Nettuno, sequestrata 1 tonnellata di pesce “pregiato”

0
54

I militari del Nas di Roma hanno sgominato una vendita illegale e pericolosa di prodotti ittici presso un'abitazione privata a Nettuno, in provincia di Roma, dove è stata sequestrata oltre 1 tonnellata di pesce (tra cui astici, ostriche, spigole, orate, pesce S. Pietro) provento di un furto perpetrato nei giorni precedenti presso la piattaforma alimentare di Santa Palomba di Roma.

Al termine delle attività investigative sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Velletri quattro individui: un dipendente della società proprietaria delle merce trafugata e autotrasportatore mentre altri due, per aver detenuto, per la successiva vendita, i prodotti alimentari di provenienza delittuosa.

L'operazione, realizzata in collaborazione con i militari della compagnia carabinieri di Anzio, ha impedito la vendita clandestina di pregiati prodotti ittici conservati in cattive condizioni di igiene e senza rispettare la temperatura, che altrimenti sarebbero finiti sulle tavole degli italiani, a prezzi altamente concorrenziali con elevate possibilità di intossicazione alimentare.