Roma, auto ariete contro bar: il barista non voleva dargli ancora da bere

0
22

La richiesta al “113” era quella di un uomo che stava danneggiando le auto in sosta. Gli agenti della Volante ricevuta la segnalazione dalla Sala Operativa, si sono diretti in via Pietro Venturi. Giunti sul posto, gli agenti hanno notato un suv che aveva infranto la vetrata di un bar ed era entrato con il veicolo all’interno del locale. Il conducente, sceso dall’auto, stava discutendo animatamente con il titolare. All’arrivo della Polizia, il conducente si è scagliato contro gli agenti, aggredendoli.

M.M. di 45 anni è stato accompagnato negli uffici del Commissariato San Paolo per ricostruire la vicenda. Secondo quanto dichiarato agli agenti, la violenta lite tra i due sarebbe scaturita in seguito al rifiuto del gestore del bar di somministrare al 45enne bevande alcoliche. Notando che il cliente era piuttosto “euforico” e con un forte alito vinoso, il barista si è rifiutato di fornirgli ulteriori alcolici invitandolo anzi ad uscire dal locale. Il rifiuto ha quindi scatenato la furia dell’uomo che ha minacciato verbalmente il gestore di “distruggere il bar con la macchina”. Una volta uscito dal locale, M.M. ha concretizzato le minacce. Infatti ha messo in moto il veicolo scagliandolo contro la vetrata del bar. È stato solo un caso che nessuno è rimasto ferito, in quanto al momento dell’impatto, in quella zona del locale non c’erano clienti.

Al termine degli accertamenti, il 45enne è stato arrestato per danneggiamento aggravato e minacce a pubblico ufficiale.