Tor Vergata, 91enne 8 ore su una sedia a rotelle in attesa di visita

0
17

Sembrerebbe un classico caso di malasanità all’italiana quello accaduto oggi presso il pronto soccorso del Policlinico Tor Vergata di Roma e denunciato al Codacons dai parenti di una donna di 91 anni.

Alle ore 8.45 di oggi R. C. è stata accompagnata dai suoi familiari presso l’accettazione del Pronto Soccorso del Policlinico, denunciando i sintomi di una probabile cistite emorragica. L’anziana è stata fatta sedere su una sedia a rotelle, in attesa di essere visitata da un medico, poiché non c’erano barelle disponibili. Dopo aver trascorso diverse ore in attesa, i familiari hanno chiesto informazioni al personale ospedaliero, sollecitando un intervento e facendo presente l’età avanzata della donna, ma la risposta ricevuta ha fugato ogni loro speranza: al pronto soccorso – secondo quanto riportato dai parenti di R.C. – ci sarebbe un solo medico ad effettuare tutte le visite, circostanza che inevitabilmente si ripercuote sui tempi di attesa. L’anziana di 91 anni ha così atteso 8 ore di essere visitata su una sedia a rotelle.

Il Codacons, che ha raccolto la denuncia dei cittadini in questione, stigmatizza il vergognoso accaduto e annuncia di aver avviato le pratiche volte a valutare possibili azioni legali e risarcitorie nei confronti del Policlinico Tor Vergata e della Regione Lazio.